La REte NAzionale Trasporti e Ambiente: modello multimodale del sistema di trasporti italiano

La rete nazionale trasporti e ambiente è un modello multimodale del sistema di trasporto italiano, implementato gradualmente sulla base delle informazioni pubbliche via via raccolte e sistematizzate da Polinomia nel corso delle sue attività di consulenza. Lo sviluppo del modello è avvenuto con il contributo del WWF Italia.


Allo stato attuale, il modello è in grado di simulare, con buon grado di dettaglio, i flussi di autovetture gravanti sulla rete autostradale e stradale extraurbana del Nord Italia, oltre ai flussi di passeggeri trasportati dai principali servizi di trasporto interurbano (ferrovia, aereo ed in misura parziale autolinee), in un giorno feriale tipico del periodo 2001-02, con aggiornamento al 2007-08.

Il modello si presta ad una continua implementazione, in rapporto alle esigenze operative di Polinomia. Al momento, sono in corso attività di affinamento ed estensione del modello in numerosi ambiti territoriali del Piemonte, della Lombardia, dell’Emilia-Romagna e della Toscana.

La metodologia adottata consente di produrre stime delle variazioni dei flussi di traffico, prevedibili a fronte di mutamenti dell’offerta, ed anche di trasformazioni territoriali in grado di influenzare la domanda di mobilità.

 


Il modello si compone di quattro moduli fondamentali, finalizzati rispettivamente a rappresentare l’offerta di trasporto (infrastrutture e servizi), a stimare la domanda di mobilità ed i flussi di traffico, ed a calcolare l’impatto ambientale ad essi correlato.


Allegati:
Download this file (polinomia_Renata.pdf)Renata2913 Kb

Informazioni aggiuntive