Tra i piedi

Quarta scelta: in automobile
Piede S: “non mi piace punto stare in quell’antro mezzo buio sotto il volante.”
Piede D: “forse perché stai spesso a far niente, solo ogni tanto un colpo sulla frizione; io non ho certo il tempo di pensare, sempre a regolare l’acceleratore e ogni tanto pure qualche brusca frenata; sono quei ragazzini, che non stanno attenti ad attraversare e … , se non intervengo io, sono guai seri.”


Terza scelta: in autobus
Piede S: “a me i ragazzini divertono; alla mattina sull’autobus è pieno di ragazzini che vanno a scuola e fanno un gran casino.”
Piede D: “sì, e spesso si muovono senza fare attenzione e ci arriva una bella schiacciata; non è certo piacevole andare in autobus.”
Piede S: “e invece non è così; c’è sempre tanta gente e l’altro ieri vicino a me c’era una tipa davvero croccante, con la scarpa aperta e un piccolo neo peloso vicino alla caviglia … non stavo più nella scarpa !”
Piede D: “sempre a volerti divertire.”

Seconda scelta: in bicicletta
Piede S: “se è per divertirmi, allora è meglio la bicicletta: gran bel movimento rotondo e sempre all’aria buona.”
Piede D: “tu ti diverti ed io spingo; sopratutto quando siamo sulla salita di via Panizza, non mi sembra che tu faccia per intero la tua parte.”
Piede S : “perché mi perdo nei miei pensieri; ti ricordi quando andavamo in bici da piccini con la biciclettina rossa a scatto fisso … in discesa si andava a mulinello;
non ho più riprovato un movimento così frenetico.”
Piede D: “… come quella volta che siamo andati a sbattere !”

Prima scelta : a piedi
Piede S: “se vuoi andare sul sicuro, allora meglio a piedi : ginnastica ed aria aperta.”
Piede D: “sì ma che fatica ! e tu sei sempre in ritardo : ogni passo che faccio ti devo aspettare.”
Piede S: “non fare sempre la vittima; sappiamo bene che orgoglio per noi quando lassù la bocca dice ‘oggi vado a piedi’.”

 

Luigi Torriani

Share